FONDERIA SPECIALIZZATA NELLA PRESSOFUSIONE DI LEGHE LEGGERE A GUSSAGO

La Fonderia Donati Giuseppe Srl di Gussago, in provincia di Brescia, opera nel settore della pressofusione a camera fredda di leghe leggere dal 1950. La struttura dello stabilimento ricopre un'area di circa 6000 metri quadri, suddivisi in vari reparti: forno fusorio, pressofusione con 6 presse di vario tonnellaggio completamente automatizzate, lavorazioni, controllo qualità, imballaggio prodotti finiti e magazzino per lo stoccaggio degli stampi e delle attrezzature.
L’intero ciclo produttivo viene seguito con la massima affidabilità in ogni fase di realizzazione: fusione della materia prima, pressofusione, finitura superficiale e lavorazioni meccaniche e si rivolge alla realizzazione di serie di medie, piccole e piccolissime dimensioni, utilizzando le principali leghe di alluminio in commercio nonché, a richiesta del cliente, leghe speciali e personalizzate. La Fonderia Donati è inoltre specializzata nell’attività di campionatura stampi e nuove attrezzature per pressofusione. La dimensione dei getti prodotti varia da particolari del peso di pochi grammi alla fusione di pezzi di più di 10 kg. Per tutte le operazioni utilizziamo attrezzature tecnologicamente avanzate: tutte le presse sono dotate di robot a bordo macchina e sono equipaggiate con sistemi computerizzati per il controllo e l’archiviazione dei parametri di iniezione.

L'azienda

Processo produttivo della fonderia 

La Fonderia Donati Giuseppe segue il cliente nel corso dell’intero ciclo produttivo: coopera costantemente con i propri clienti, a partire dalla fase di progettazione degli stampi, fornendo dettagliate e accurate informazioni sul processo produttivo, suggerendo la migliore forma strutturale e funzionale delle attrezzature, al fine di massimizzare la qualità nella realizzazione del pezzo finito. Grazie alla cooperazione con partner altamente qualificati la Fonderia Donati durante le fasi di progettazione e la costruzione degli stampi e delle attrezzature è in grado di fornire diversi sevizi come: l’elaborazione matematiche, la simulazione di riempimento e solidificazione del getto utilizzando software di pressofusione, nonché la riproduzione 3D dello stampo con sistema CAD-CAM. 

Il processo di fusione della materia prima avviene in forno fusorio. La materia prima, successivamente trasferita ai forni di mantenimento a bordo macchina, viene costantemente sottoposta a trattamento di degasaggio al fine di evitare la formazione di inclusioni. Le isole di pressofusione sono automatizzate e dotate di sistemi di controllo computerizzato. Dopo la fusione i pezzi vengono sottoposti a tranciatura per la rimozione di colate e pozzetti e bave. Per getti che richiedono attenzione speciale viene eseguita una sbavatura manuale. Se richiesto dal cliente le fusioni vengono sottoposte a granigliatura ed a lavorazioni meccaniche. I getti sono poi imballati e stoccati nel magazzino.
Nostro punto di forza è il sevizio di campionatura stampi e realizzazione di pre-serie, rivolto in particolar modo a progettisti e stampisti. 

Approfondimenti

Reparto fusorio della fonderia 

Il forno fusorio utilizzato è a carica automatica e permette di fondere in continuo lingotti e materozze; viene sottoposto a continue e periodiche operazioni di pulizia per la rimozione delle scorie, in modo da garantire la purezza e la qualità della materia prima. 
Dopo la fusione nel forno fusorio, la lega viene trasferita ai forni di attesa posti in prossimità delle presse, e sottoposta a trattamento di degassaggio, volto ad assicurare l'assenza di inclusioni nella lega.
La temperatura dei forni della fonderia viene mantenuta costante e monitorata dal sistema computerizzato durante l'intero ciclo. Inoltre, per garantire l'immissione della giusta quantità di metallo nel sistema di iniezione stampo-macchina, la lega fusa è prelevata dal forno di attesa con l'impiego di bracci robotici.

interno di una fonderia

Strumentazioni all'avanguardia 

La Fonderia Donati è dotata di strumenti di controllo per garantire la qualità della materia prima e l'integrità dei pezzi pressofusi: come lo spettrometro Spectrocast per l'analisi della composizione chimica della lega, la macchina di misura Mistral Dea 3D per la misurazione dei getti pressofusi, e il sistema a raggi X Bosello per verificare la qualità e l’assenza di soffiature nelle fusioni.
macchinari fonderia
Per contattare la fonderia telefonare al numero +39 030 2529277
Share by: